Rassegna Stampa
Testata: La Nuova Sardegna

Caso Quirra e sgombero dei pastori, la Coldiretti scrive al ministro La Russa

21/06/2011

autore: V. G.

PERDASDEFOGU. Sul caso Quirra, non lasciano nulla di intentato, i vertici provinciali della Coldiretti. Dopo aver scritto al gip, stavolta, prendono carta e penna e si rivolgono direttamente al ministro della Difesa, Ignazio La Russa.
 «Signor ministro - scrivono - le vogliamo rappresentare la situazione di estremo disagio che gli imprenditori agricoli presenti all’interno del poligono interforze del salto di Quirra stanno vivendo a causa dell’indagine giudiziaria in oggetto». Il vicepresidente della Coldiretti Nuoro-Ogliastra, Vincenzo Cannas, e Aldo Manunta, lo spiegano, al ministro, che «i recenti sviluppi che vedono i pastori destinatari di un provvedimento di sgombero che li costringerà, entro il 20 luglio, ad abbandonare terreni che gestiscono da decine di anni, sta creando forti malumori e tensioni legate anche al fatto che i nostri allevatori hanno timore che non potranno più gestire quelle terre». Cannas e Manunta evidenziano anche le ricadute economiche che l“esodo” comporterà, e pongono una domanda: «Dove verranno messi gli animali?», visto che le amministrazioni non hanno terreni a disposizione? «Anche un eventuale sgombero coattivo - ricordano - potrebbe determinare problemi di ordine pubblico». La Coldiretti chiede l’intervento del ministro e un incontro. Giovedì, intanto, la protesta dei pastori, arriverà davanti al tribunale di Lanusei: saranno presenti gli allevatori e diverse pecore.

Chiavi di questa notizia: Inquinamento